ECM news

bolognadicembre2015

in allestimento

nuove disposizioni normative per partecipazione ad eventi ecm

ACCREDITAMENTO ECM: NUOVE DISPOSIZIONI PER LA PARTECIPAZIONE AD EVENTI FORMATIVI ECM

Con il secondo semestre 2011 il sistema di Educazione Continua in Medicina è andato definitivamente
a regime. Molti sono i cambiamenti che toccano e rivoluzionano radicalmente il sistema ECM:
dall’accreditamento dei provider (che attribuiranno loro stessi i crediti ECM agli eventi) alle
sponsorizzazioni, dalla partecipazione agli eventi delle Aziende farmaceutiche o produttori di
dispositivi medicali al reclutamento/iscrizione dei discenti agli eventi formativi, etc. Dal
Regolamento applicativo dei criteri oggettivi dell’accordo Stato Regioni del 5/11/09 per
l’accreditamento si possono evincere diverse disposizioni  che i professionisti della Sanità (sia
pubblici sia privati) devono conoscere.

Il monte crediti ECM da conseguire nel triennio 2011-2013 è di 150 ECM, ossia 50 anno (minimo 25
massimo 75 all'anno). Ogni professionista sanitario - all’atto della partecipazione all’evento
formativo - deve consegnare al Provider dell’evento/Seg. Organizzativa una dichiarazione
sottoscritta attestante l’invito o meno da parte di aziende che possono aver sostenuto la sua
partecipazione all’evento (pagamento quota di iscrizione, pagamento viaggio o pernottamento, etc.),
con firma autografa e leggibile unitamente ai propri dati anagrafici (codice fiscale, nome, cognome,
libero professionista/dipendente, professione, disciplina, nome sponsor).

SOLO 1/3 DEI CREDITI CONSEGUITI NEL TRIENNIO- OSSIA 50 CREDITI – PUO’ ESSERE SPONSORIZZATO-quindi su
invito/reclutamento diretto; i restanti dovranno essere conseguiti NON SU INVITO DIRETTO DI
UN'AZIENDA, ma sostenuti personalmente. Qualora un professionista abbia conseguito ad es. 80 crediti
ECM sponsorizzati 30 andranno inevitabilmente perduti nel momento del consuntivo al COGEAPS. Il
Provider deve rammentare al partecipante il limite massimo di 1/3 dei crediti formativi ricondotti
al triennio di riferimento acquisibili mediante reclutamento diretto, ma rimane responsabilità del
singolo professionista il computo e la dichiarazione di tali crediti. Il Provider a consuntivo
trasmetterà i report dei partecipanti alla Commissione Nazionale per la Formazione Continua ECM e al
Co.Ge.A.P.S. con la dichiarazione per ogni discente dell’eventuale sponsor. Al  Co.Ge.A.P.S. spetta
il compito finale di verificare il numero di crediti acquisiti nel triennio e il numero di quelli
sponsorizzati.

E’ molto importante sapere che il nuovo sistema ECM prevede che al momento della domanda di
accreditamento dell’evento-massimo 30 gg prima della data di inizio-siano inseriti tutti i contratti
di sponsorizzazione dell’evento stesso. SE UN’AZIENDA SOSTIENE anche SOLO UNA ISCRIZIONE DI UN
PROFESSIONISTA DEVE FORMALIZZARE QUESTA  OPERAZIONE CON UN CONTRATTO perché anche l’iscrizione è
considerata sponsorizzazione. Pertanto coloro i quali sono invitati da un’azienda a partecipare a un
corso per il quale l’azienda stessa sosterrà quota iscrizione e/o spese di viaggio devono farlo
entro i 45 gg antecedenti la data di inizio. Altrimenti potranno partecipare ma non riceveranno i
crediti ECM, in quanto non è previsto dal sistema un inserimento nei 30 gg o a consuntivo
dell’evento stesso. Sarebbe pertanto molto spiacevole. Meglio conoscere la normativa e muoversi di
conseguenza, sollecitando l’azienda ad informare la Seg. Organizzativa che formalizzerà il tutto di
conseguenza.

Per approfondire: http://ape.agenas.it/Avvisi/P20110201.aspx

nuove disposizioni normative per aziende

ACCREDITAMENTO ECM: NUOVE DISPOSIZIONI PER AZIENDE CHE VOGLIONO PARTECIPARE AD EVENTO FORMATIVO O
COME SPONSOR O CON L’ISCRIZIONE DI PROFESSIONISTI ALL’EVENTO FORMATIVO

Con il secondo semestre 2011 il sistema di Educazione Continua in Medicina è andato definitivamente
a regime. La nuova normativa "Accordo Stato Regioni del 05/11/09 per l'accreditamento" determina
alcune disposizioni alle quali ci si dovrà attenerci scrupolosamente. (si rimanda x approfondimenti
direttamente al Regolamento applicativo dei criteri oggettivi dell’accordo Stato Regioni del 5/11/09
per l’accreditamento (pag. 11-16)

In particolare alle Aziende che producono e commercializzano prodotti sanitari interessano tutte le
norme inerenti le sponsorizzazioni e il reclutamento diretto di professionisti per iscrizioni a
corsi/congressi ECM. In sintesi: 1. Un’azienda non può avere il ruolo di organizzatore dell'evento
ma di SPONSOR il cui contributo si può esplicitare in diverse forme (spazio espositivo, contributo
al congresso x catering, viaggi e cene docenti, materiale informativo). Si sottolinea come l'
azienda non potrà più sostenere direttamente le spese quali cene, viaggi e pernottamento docenti e
tantomeno potrà pagare un gettone al docente, ma dovrà necessariamente passare dalla Seg.
Organizzativa. Inoltre non sarà più possibile consegnare ai partecipanti alcun materiale
sponsorizzato , foulder aziendale, scheda tecnica di prodotto e nemmeno il kit congressuale con
carpetta, blocco e penna. Pertanto il kit congressuale sarà di competenza della Seg. Organizzativa
ed eventuale materiale informativo dovrà essere presente solo sui tavoli adiacenti all'aula come
spazio espositivo e distribuito alla fine e all'uscita del corso, non più quindi in cartella. 2. In
merito al reclutamento diretto di professionisti x un corso (pagamento quota di iscrizione, viaggio
e soggiorno durante il corso) questo andrà deciso e comunicato alla Seg. Organizzativa almeno 45 gg
prima dell'inizio dell'evento stesso, in quanto anche solo per una-1 iscrizione occorre stilare un
contratto formale di sponsorizzazione che andrà sottoscritto, firmato ed inviato on line al
Ministero assieme alla domanda di accreditamento dell'evento. Questo in un'ottica di trasparenza e
di superamento di un eventuale conflitto di interessi. Per approfondire:
http://ape.agenas.it/Avvisi/P20110201.aspx

E' IMPORTANTE CAPIRE CHE QUALSIASI FORMA DI SPONSORIZZAZIONE (contributo al congresso, piuttosto che
pagamento di quote di iscrizione che sono considerare comunque sponsorizzazione) DOVRA’ ESSERE
FORMALIZZATA CON RELATIVO CONTRATTO DA STILARE TRA IL PROVIDER/SEGRETERIA ORGANIZZATIVA E AZIENDA
ALMENO 45 GG PRIMA perchè tali documenti devono accompagnare la domanda di accreditamento che deve
essere inviata al massimo 30 gg prima la data di inizio dell’evento. Non potranno essere accettate
iscrizioni sostenute da aziende nei 30 gg antecedenti la data di inizio del corso.

sanzioni amministrative

Registrazione dei crediti formativi. Novità per l’Educazione Continua in Medicina (ECM)

Ermanno Calcatelli

Presidente dell’Ordine Nazionale dei Biologi

Nella manovra finanziaria 2011, appena approvata, al Titolo II Art. 3 vi è un comma dedicato all’Educazione Continua in Medicina che così recita :
“ Previsione dell’obbligo per il professionista di seguire percorsi di formazione continua permanente predisposti sulla base di appositi regolamenti emanati dai consigli nazionali, fermo restando quanto previsto dalla normativa vigente in materia di Educazione Continua in Medicina (ECM). La violazione dell’obbligo di formazione continua determina illecito disciplinare e come tale è sanzionato sulla base di quanto stabilito dall’ordinamento professionale che dovrà integrare tale previsione”.
L’obbligo di conseguire i crediti formativi ai fini ECM, da chi opera nella sanità pubblica e privata, era già stato stabilito nelle norme elaborate dalla Commissione Nazionale ECM del Ministero della Salute e nel codice deontologico dell’Ordine dei Biologi.
Fino ad oggi chi non conseguiva i crediti non era sanzionabile e non vi era l’obbligo di comunicare il numero dei crediti all’Ordine.
A seguito del suddetto comma il COGEAPS ( Consorzio Gestione Anagrafica delle Professione Sanitarie) ha proposto e la Commissione Nazionale ECM ha accettato le seguenti i proposte :
-    Gli enti accreditanti hanno l’obbligo di tenere l’elenco di tutti gli eventi formativi ECM e di trasmetterlo al COGEAPS per consentire la corretta registrazione;
-    I crediti ECM acquisiti per l’attività di tutoraggio per la formazione individuale all’estero e per l’autoformazione vengono registrati e attestati dagli Ordini. Gli Ordini devono trasmettere al COGEAPS i crediti registrati relativi al professionista.
Gli Ordini vengono investiti della registrazione dei crediti formativi ai fini ECM e di irrogazione di sanzioni disciplinari.
L’Ordine dei Biologi dispone di un programma gestionale di registrazione dei crediti ECM dove sono stati registrati i crediti che gli iscritti hanno comunicato a partire dal 2002.
Tale registrazione è ovviamente incompleta ed è quindi necessario che i colleghi che operano nella sanità pubblica o privata comunichino i loro crediti per la registrazione che saranno trasmessi al COGEAPS.
Fino a Dicembre 2011 non sono previste sanzioni per chi non ha conseguito i crediti ECM ma a partire da Gennaio 2012 scatta l’illecito disciplinare per gli inadempienti e il Consiglio di disciplina dell’Ordine dovrà irrogare le sanzioni.
L’Ordine sta valutando con quali modalità recepire i dati relativi ai crediti acquisiti dai propri iscritti.